Come fare le valigie per un coast to coast o un viaggio in auto negli USA

12 lug 2017  |    di: Antonino  |    commenti (0)

Strade infinite, canyons, grandi città, pianure sconfinate, paesaggi mozzafiato che cambiano in continuazione... questo è quello che vedrete durante un viaggio on the road negli Stati Uniti mentre macinerete miglia verso la destinazione finale.

Vi accorgerete ben presto però che in un viaggio di questo tipo i tempi e l’organizzazione sono importanti e che perdere mezz’ora alla ricerca di quella cosa che sta in fondo a chissà quale delle valigie, la mattina prima di ripartire o dopo una giornata in auto, non è proprio il massimo.

Le distanze sono diverse da quelle a cui siamo abituati quindi non stupitevi se vi troverete a percorrere una media di 500-600 km al giorno, vi assicuro che non vi peseranno affatto come se foste in Italia.
Trascorrerete quindi gran parte del viaggio in auto e vi fermerete al massimo per 2 o 3 giorni nello stesso posto. La maggior parte delle notti dormirete nei famosi Motel americani tra una meta e l’altra o in concomitanza di attrazioni che si visitano in giornata.

Questo vuol dire che ogni giorno dovrete togliere e rimettere le valigie in macchina e, soprattutto, ogni giorno dovrete aprirle e richiuderle!

Nei nostri viaggi negli States abbiamo affinato una tecnica che ci permette di essere smart, veloci e soprattutto organizzati. 
Ma andiamo per ordine:

COSA METTERE IN VALIGIA PER UN VIAGGIO ON THE ROAD?

La prima risposta a questa domanda è “lo stretto indispensabile”. Attenzione a non sottovalutare però cosa vi potrebbe essere “strettamente indispensabile”!

Come vi ho anticipato sopra, le distanze sono notevoli, e molto spesso vi troverete ad affrontare nello stesso giorno sbalzi di temperatura importanti. Basti pensare che a noi è capitato di passare dai 35°di Las Vegas ai 52° della Death Valley per poi andare a dormire a 14° gradi a Mammuth Lake, il tutto nello stesso giorno! Oppure un’altra volta durante il periodo natalizio siamo passati dai -35° del Grand Canyon ai +23° di Los Angeles nel giro di 24 ore.

A questo bisogna aggiungere che il clima, sopratutto sulle coste, può cambiare in modo inaspettato, ad esempio in agosto a Los Angeles sarete in piena estate mentre a San Francisco (circa 500km a nord) troverete una media di 16° perchè in quella zona è periodo di monsoni.

Quindi informatevi prima sulle temperature delle varie mete e, anche se viaggiate in estate, portate SEMPRE con voi almeno una felpa, un paio di pantaloni lunghi e un giubbino anti-vento oltre al classico abbigliamento estivo.

Un’altra cosa a cui bisogna fare attenzione prima di partire è la quantità di capi d’abbigliamento da mettere in valigia: dovendo trasportare, aprire e chiudere le valigie quasi tutti i giorni, il peso sarà sicuramente un fattore determinante. Se poi ci aggiungiamo lo shopping - negli outlet americani troverete prezzi irrinunciabili - capirete ben presto che è meglio partire leggeri.

Nei motel troverete quasi sempre la lavanderia a gettoni a disposizione degli ospiti, un modo per non viaggiare troppo carichi è quindi lavare gli abiti sporchi ogni tre quattro giorni, vi consigliamo di mettere il bucato in lavatrice mentre andate a cena così per quando tornerete sarà già tutto pronto per l’asciugatrice.

Se volete altri utili consigli su come fare per non dimenticare nulla di importante a casa, su cosa mettere in valigia e su come viaggiare leggeri cliccate qui.

COME ORGANIZZARE I BAGAGLI?

Il trucco per non dover disfare e rifare i bagagli ogni giorno è quello di dividere in modo intelligente le vostre cose tra la valigia grande e il bagaglio a mano.

Usate il bagaglio a mano per tenere i prodotti da bagno, i caricatori dei vostri dispositivi, il necessario per la notte e per stare in hotel, il cambio di biancheria intima e gli indumenti per il giorno dopo, meglio ancora se riuscite ad inserire quanto vi servirà per i successivi due o tre giorni.

Lasciate nella valigia più grande tutto il resto e abbiate cura di dividere la biancheria pulita da quella sporca in modo che stia ben chiusa in un apposito contenitore o in uno scomparto della valigia facilmente accessibile.

In questo modo non dovrete più rovistare continuamente nel bagaglio più grande, eviterete che gli indumenti si sgualciscano e avrete sempre tutto a portata di mano risparmiando tempo e pazienza.

Se poi volete organizzare ancora meglio le valigie vi consigliamo di acquistare un kit organizer da viaggio, noi ne utilizziamo uno composto da 3 cubi di tessuto con zip e 3 borsette isolanti per liquidi e biancheria sporca. Ne trovate di varie misure e modelli su Amazon, il costo si aggira intorno ai 10€. Il nostro è questo: clicca qui

 
Aggiornato il: 01 ago 2017
Presente in: Stati Uniti d'America, Prepararsi al Viaggio, Consigli in viaggio Tags:

Commenti (0)

Commenta

Commenta o fai una domanda