In Provenza per la fioritura della lavanda

17 lug 2017  |   di: Oriana  |    commenti (0)

Chi di voi ha visto qualche foto delle distese infinite di campi di lavanda pensando che fossero quasi irreali?
E chi di voi non ha desiderato di andarci almeno una volta nella vita? 
Noi avevamo questo desiderio da sempre e abbiamo deciso di realizzarlo quasi all’ultimo momento partendo in macchina un venerdì con destinazione Provenza.

DOVE TROVARE I CAMPI DI LAVANDA IN PROVENZA?

Valensole è il posto più suggestivo per ammirare le più spettacolari distese viola, possiamo confermarlo dopo aver visitato gran parte della zona della lavanda. Non vedevamo l’ora di arrivare e la curiosità si faceva sempre più strada dentro di noi mentre la nostra auto macinava chilometri.

Ci sembrava di non arrivare mai. Il sud della Francia è bellissimo: si passa dalla costa rocciosa con il suo mare turchese all’entroterra della Provenza con i suoi campi coltivati a perdita d’occhio.

Ad un certo punto davanti a noi abbiamo cominciato a vedere campi di grano che si estendevano all’infinito. Era l’ora del tramonto, tutto si tingeva d’oro come in una favola a lieto fine.
Impossibile non fermarsi. Abbiamo accostato l'auto più volte per ammirare i covoni di fieno che ci hanno ricordato i famosi quadri di Millet e di Van Gogh, ci siamo persi in mezzo alle spighe in paesaggi deserti dove regnava la pace assoluta.

E poi, dopo aver rubato tutto il possibile con lo sguardo e con l’obiettivo, ci siamo rimessi in cammino per la nostra meta...

VALENSOLE E I SUOI CAMPI DI LAVANDA

Non ci sono parole per descrivere quello che abbiamo provato nel momento in cui abbiamo alzato lo sguardo e ci siamo trovati davanti ai primi campi. Ci siamo guardati increduli, stupiti di tanta bellezza.

I campi di lavanda di Valesole sono unici ed offrono uno spettacolo naturale senza eguali.
Ci siamo precipitati fuori dalla macchina una volta avvistati e abbiamo iniziato a camminare tra la lavanda, immersi in un’atmosfera surreale dove tutti i sensi venivano stimolati.

La vista, per la meraviglia che si offriva ai nostri occhi; l’olfatto, per il delicato profumo che si espande nell’aria; l’udito, per il ronzio dei bombi intenti ad impollinare, una sorta di api che però non pungono; il tatto, accarezzando i fiori con le dita mentre procedevamo lungo gli stretti sentieri viola.

Un connubio di emozioni che sono da provare, mentre il sole spariva all’orizzonte per dedicarci un tramonto impressionista. Non lo dimenticheremo mai, e ricorderemo sempre che per una volta siamo stati i protagonisti di un meraviglioso quadro.

Aggiornato il: 30 lug 2017
Presente in: Provenza Tags:

Commenti (0)

Commenta

Commenta o fai una domanda