La Gola di Vintgar: alla scoperta delle cascate di Bled

19 lug 2017  |   di: Oriana  |    commenti (0)

Nei pressi di Gorje, a meno di 5 chilometri dal lago di Bled, è possibile visitare la Gola di Vintgar, situata nel Parco nazionale del Tricorno e scavata nel corso di millenni dal fiume Radvna.
E’ una passeggiata di 1.6 chilometri dove ogni scorcio è tutto da scoprire: sarete rapiti da una natura incontaminata che vi avvolgerà e trasporterà in un’altra dimensione.

«Panta rei» scrivevano i greci, non è mai stato più vero di così. Il fiume, infatti, scorre senza sosta, con le sue rapide e piccole cascatine fino a culminare nella cascata Šum, alta ben 16 metri.

La cascata Šum, il punto di arrivo della camminata tra la Gola di Vintgar

L’acqua è di una limpidezza indescrivibile, in alcuni punti il verde smeraldo è così intenso che sembra il colore di Maya bay a Phi Phi island. Viene spontaneo fermarsi ad ammirare ogni scorcio e soffermarsi più del dovuto perchè sembra che il tempo si fermi per rendere omaggio a questa meraviglia il cui costo di entrata è soltanto 5 €.

LA NOSTRA ESCURSIONE ALLA GOLA DI VINTGAR

La nostra giornata alla Gola di Vintgar è iniziata molto presto per evitare eventuali code, che comunque non abbiamo trovato nonostante fossimo lì durante il periodo di Pasqua.

Una volta lasciata la macchina nel parcheggio gratuito all’entrata, in pochi minuti si raggiunge la biglietteria e poi si è liberi di seguire il percorso che si snoda attraverso un sentiero sterrato e su passerelle di legno che costeggiano il fiume.

Non serve avere un particolare abbigliamento o equipaggiamento per questa visita, la strada è tutta in piano e non ci sono salite, impiegherete circa 40 minuti per arrivare fino in fondo e ammirare la cascata che si trova proprio alla fine della camminata.

Non sarà difficile perchè il rilassante scorrere dell’acqua, le sue sfumature turchesi da lasciare a bocca aperta e la vegetazione rigogliosa vi terranno compagnia.

Se poi siete appassionati di fotografia come noi e volete cimentarvi negli scatti dell’acqua in lunga esposizione, questo posto è davvero un paradiso. Attenzione però alle passerelle in legno, le vibrazioni create dal passeggiare delle persone renderà impossibile scattare col cavalletto da lì, ma sarà comunque possibile in alcuni tratti posizionarvi al lato del camminamento.

 

Aggiornato il: 10 nov 2017
Presente in: Gole di Vintgard Tags:

Commenti (0)

Commenta

Commenta o fai una domanda