Passare una notte "in prigione" al Sook Station hotel di Bangkok

19 gen 2019  |   di: Antonino  |    commenti (0)

Chi ci conosce sa che siamo sempre alla ricerca di location originali in cui dormire e quello di cui sto per parlarvi in questo articolo è senza ombra di dubbio uno degli hotel più stravaganti in cui abbiamo soggiornato durante tutti i nostri viaggi.

A Bangkok abbiamo sempre scelto strutture di media categoria con tutti i comfort, una volta siamo anche stati ospiti del maestoso Lebua Tower, l'hotel con rooftop reso famoso dal film “una notte da leoni 2”, ma mai prima d’ora avevamo preso in considerazione l’idea di dormire... “in prigione”!

La Sook Station è una struttura relativamente nuova che nasce come “spazio da vivere” e condividere, un hub funzionale dove trovano dimora sale per meeting e party privati (ce n’era uno il pomeriggio in cui abbiamo girato il video), un bar/caffetteria che fa anche da ristorante, spazi per co-working e un piano interamente dedicato alla formula “hotel” con le stanze a tema prigione.

 

Al piano terra verrete accolti nella sala del bar/ristorante dove, una volta fatto il check-in, vi consegneranno insieme alle chiavi della camera le vostre “divise” da carcerati. 

Le borsette con i pigiami da carcerati della Sook Station

L’HOTEL A TEMA PRIGIONE DI BANGKOK

La Sook Station è un ostello ma non aspettatevi i classici dormitori, offre solo stanze "private" alcune delle quali con bagno privato. L’intero piano che ospita le “celle” è arredato a tema prigione a partire dall’uscita dell’ascensore dove incontrerete una grata con tanto di cancello per entrare nell’area delle camere e la parete per fare le classiche foto segnaletiche una volta indossato il vostro pigiama a righe con tanto di cappellino. 😆

Le nostre foto segnaletiche al Sook Station... Ci hanno beccati!

Superato il cancello vi attende un ambiente con pareti in mattoni scuri e sedie in legno che somigliano a quelle degli spogliatoi dei carceri. Tutto intorno vedrete le porte delle celle, rigorosamente coperte di sbarre!

 

La Sook Station offre due tipi di stanza

CELLA FAMILIARE CON BAGNO PRIVATO:

Questa è la “cella” che abbiamo scelto per il nostro soggiorno, si tratta di una camera doppia/familiare con un letto matrimoniale (comodissimo), un letto a castello e il bagno privato.

 

L’arredamento e semplicemente fantastico, curato nei minimi particolari, a partire dalle sbarre presenti anche sulla testiera del letto fino ai cuscini che richiamano le strisce orizzontali bianche e nere simili a quelle dei pigiami. La stanza ha una grande finestra che dà verso il piccolo giardino esterno, rigorosamente coperta da sbarre… potrete guardare fuori, magari pensando al perché siete finiti in gattabuia. 😜

Sook Station prison hotel in Bangkok

Vicino al letto c'è il condizionatore, una mini-scrivania, un piccolo lavandino e la porta in metallo color ruggine che dà verso il bagno privato. Gli spazi sono gestiti alla perfezione per dare la sensazione di essere in una cella ma senza stare scomodi. 

CELLA DOPPIA CON LETTO A CASTELLO:

Si tratta di una vera e propria “cella”, uno stretto corridoio con un letto a castello e una piccola finestra a sbarre verso l’esterno che dà veramente la sensazione di stare in prigione. La stanza è molto piccola ma ben organizzata, c'è l’aria condizionata e lo spazio per le valigie ma niente TV o svaghi simili, ricordatevi che siete pur sempre dei “carcerati”. 😉 

 

Si può scegliere tra una cella con porta in plexiglas ricoperta da sbarre (che è possibile coprire con una tenda dall’interno) oppure, se ci si sente particolarmente “pericolosi”, si può optare per le stanze con l'intera porta in metallo color ruggine che hanno solo una piccola feritoia all’altezza della testa per guardare fuori e dove sembra di stare in isolamento!

I bagni in comune delle stanze in formula ostello

Ovviamente, per ragioni di spazio il bagno in queste stanze è in comune, appena usciti dalla camera troverete infatti le due porte per i servizi maschili e femminili.

COME PRENOTARE UNA NOTTE IN PRIGIONE

È possibile prenotare su booking.com cliccando qui

Vi consigliamo di farlo in fretta in quanto le stanze non sono molte: abbiamo contato 2 camere matrimoniali/familiari con bagno privato e 5 con letto a castello e bagno in comune.

La nostra notte in prigione al Sook Station

Per entrambe le soluzioni il pernottamento include nel prezzo anche la colazione. È possibile scegliere tra la continental breakfast (uova, pancetta, toast, burro, marmellata, caffè o the) e la colazione thailandese che spazia dal riso saltato ai secondi.

Esterni Sook Station Prison Hotel Bangkok

L’hotel si trova a Sukumvit in una zona molto tranquilla ma un po’ fuori dalle attrazioni principali della città. La cosa positiva è che dista meno di 200 metri dalla fermata "Udomusk" della BTS, la metropolitana sopraelevata di Bangkok, che vi permetterà di raggiungere il centro in circa 15 minuti con una spesa di 2€. In alternativa potrete muovervi in Taxi, Motorbike Taxi, Tuk Tuk o con Grab, l’equivalente asiatico di Uber.

Questo hotel è stato insieme al Tipi Village in Monument Valley, dove abbiamo dormito in un’autentica tenda indiana, e al The Canyon Motel & RV Park, dove abbiamo dormito in un treno degli anni ’50 adibito ad hotel sulla Route 66, uno dei posti più originali e divertenti in cui siamo stati.

Dormire nell'hotel a tema prigione di Bangkok: la Sook Station

Siete pronti a farvi catturare dall'originalità della Sook Station e passare una notte in prigione? 😉

Ps. non dimenticatevi di seguirci su Facebook, Instagram e Youtube e ricordate che potete contattarci con un commento o sui social se avete bisogno di aiuto per prenotare o anche solo se avete una domanda.

Vi aspettiamo,
a presto viaggiatori!

Aggiornato il: 18 gen 2019
Presente in: Bangkok Tags:

Commenti (0)

Commenta

Commenta o fai una domanda