Pensieri a bordo strada: il mondo visto da qui

24 apr 2018  |   di: Oriana  |    commenti (0)

Stare sul ciglio, sul bordo di qualcosa, al limite, non mi è mai piaciuto. Eppure ho vissuto spesso così, dando la colpa alla vita di sensazioni che non volevo provare, di una posizione in cui non volevo trovarmi.

Però, un giorno ho aperto gli occhi e mi sono resa conto che dal bordo potevo spostarmi, camminare più in là continuando la stessa strada o correndo verso spazi sconfinati, senza dovermi preoccupare di stare un po’ più a destra.

Viaggiando, ho scoperto quanto può essere bello accostare un attimo per ammirare il panorama, fotografare, scrivere per imprimere i pensieri e le emozioni del momento.

Una foto sul bordo... del mondo

Ho capito che il bordo può acquisire diversi significati.

Ecco perché ho deciso di chiamare il mio nuovo spazio così: pensieri che nascono da un momento, nati da occhi che osservano, da un cuore in palpitazione, da un’anima, la mia, abile nel farsi trasportare in mondi nuovi e sconosciuti. Essere a bordo strada, oggi per me significa che mi sto muovendo, che sono sul percorso, che per un attimo mi sono fermata a raccogliere tutto quello che posso.

Questo spazio nasce per condividere con voi lettori questi momenti, nella speranza di farvi sentire dentro quel brivido che provo io ogni volta che mi trovo davanti all’ignoto, che entro in contatto con la diversità in ogni campo, decidendo di buttarmi alla scoperta del nuovo, che altro non è se non una continua scoperta di me stessa.

Buona lettura.

Ps. se ti è piaciuto questo articolo scrivimi un commento qui

Aggiornato il: 24 apr 2018
Presente in: Pensieri a bordo strada Tags:

Commenti (0)

Commenta

Commenta o fai una domanda